Fistola perilinfatica

Cura di vertigini dovute a traumi cranici a Milano


In alcuni casi il senso di vertigine può essere dovuto a traumi cranici: infatti può crearsi una fistola perilinfatica, vale a dire una fenditura al livello dell’orecchio medio e interno che provoca disturbi dell’equilibrio. 

Rivolgersi a uno specialista come il Dr Giorgio Raponi di Milano è fondamentale per appurare le cause del problema e intervenire prontamente per risolverlo.

La fistola perilinfatica come causa della vertigine


La fistola perilinfatica è una fenditura irregolare tra l’orecchio medio e l’orecchio interno ed è provocata nella maggior parte dei casi da traumi cranici. 

Quando è presente una fistola, i cambiamenti della pressione barometrica influenzano direttamente l’orecchio interno stimolando le strutture nervose dell’udito e dell’equilibrio; di conseguenza il paziente lamenta sintomi come vertigini, problemi di equilibrio, vomito, nausea e capogiri. 

Anche gli acufeni e la perdita dell’udito sono comunemente associati alle fistole perilinfatiche ma del resto possono essere correlate anche ad altri disturbi, come la malattia di Ménière.

Oltre a quelle provocate da traumi cranici vi è la possibilità di fistole perilinfatiche congenite, associate con atresia, microtia, colesteatoma e malformazione di Mondini/displasia.

La diagnosi della fistola


Ricordiamo che è sempre necessario consultare un medico per qualsiasi modifica della funzionalità uditiva, indipendentemente dal sospetto che fistole perilinfatiche dovute a traumi cranici siano la fonte della perdita dell’udito. 

La valutazione per un trattamento specifico, infatti, non può essere stabilita senza un esame medico completo associato a esami strumentali (in particolare la Tac ad alta definizione delle rocche petrose e delle mastoidi); una volta eseguita la diagnosi, è doveroso quanto necessario trattare tutti i problemi associati con la fistola perilinfatica in modo da poter valutare la terapia più appropriata al soggetto.
Se avete subito un trauma cranico, chiamateci al +39 335 5473364 per scongiurare l’ipotesi di una fistola perilinfatica
Share by: