Vertigini posizionali e manovre

Vertigini posizionali e manovre: 
a Milano i migliori specialisti

L'otorinolaringoiatra Dott. Raponi è esperto in vertigini posizionali e manovre a Milano. Propone quindi nel suo ambulatorio prestazioni specialistiche per la VPPB, affezione comune del labirinto, ovvero il sistema dell'orecchio dove risiede la capacità di equilibrio. La patologia è benigna e ha cause meccaniche: può quindi essere trattata con un'opportuna terapia fisica. Non esitate a prenotare un appuntamento con lo specialista in diagnosi di vertigini posizionali e manovre a Milano!

Terapia fisica per la VPPB


Il Dott. Raponi Giorgio è uno dei massimi referenti a Milano per quanto riguarda la diagnosi di vertigini posizionali e le manovre per il trattamento di tale condizione. Presso il suo ambulatorio, quindi, tratta la VPPB (Vertigine Parossistica Posizionale Benigna) attraverso opportune manovre liberatorie che espellano l'ammasso di otoliti che ha causato il problema, sfruttando anche la capacità di accelerazione e la forza di gravità. Spesso basta una seduta - purché effettuata da un medico otorinolaringoiatra in un ambiente sanitario adeguato - per il trattamento della VPPB in modo soddisfacente: per saperne di più prenotate una seduta con lo specialista in vertigini posizionali e manovre di riassestamento!

Tecniche per il trattamento delle vertigini posizionale e manovre


Vertigini posizionali e manovre: di seguito le tecniche più efficaci eseguite a Milano. Contattate lo specialista per individuare la più adatta alle vostre esigenze.
  • Manovra di Epley: consiste nel mantenere la testa per 30 secondi in 4 posizioni distinte per far spostare i frammenti che hanno originato la sindrome.
  • Esercizi di Brandt-Daroff: valida alternativa alla manovra di Epley che il paziente può eseguire in modo autonomo 2-4 volte al giorno per 2 giorni consecutivi.
  • Manovra di Gufoni: tecnica recente ed efficace, durante la quale il paziente deve passare velocemente dalla posizione seduta a quella distesa su un fianco; la sua testa viene ruotata di 45° verso il basso.
Share by: